Evasione fiscale, Cateno De Luca torna a Palazzo di Giustizia I suoi legali chiedono la revoca dei domiciliari

Stamattina l'interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Messina del neo deputato regionale Udc che ieri è stato assolto al processo sul cosiddetto "Sacco" di Fiumedinisi

MESSINA – Dopo aver esultato e pianto ieri per l’assoluzione “perché il fatto non sussiste” al processo sul cosiddetto “Sacco” di Fiumedinisi, il neo deputato regionale dell’Udc Cateno De Luca ritorna a palazzo di Giustizia di Messina. Stamattina De Luca, attualmente ai domiciliari per l’accusa di evasione fiscale, è comparso davanti al Gip di Messina