“Obbligo di minigonna e clausola del fidanzato”: bufera sul direttore della scuola per magistrati

Ci sarebbe stato tutto questo nei "contratti" firmati dalle allieve della scuola "Diritto e scienza" diretta fino a qualche ora fa da Francesco Bellomo, consigliere di Stato.

ROMA – Un codice di comportamento con tanto di clausole sulla lunghezza della minigonna e sugli standard dei partner con cui intrattenere relazioni affettive. Ci sarebbe stato tutto questo nei “contratti” firmati dalle allieve della scuola “Diritto e scienza”, il prestigioso istituto di formazione giuridica e preparazione ai concorsi nella Magistratura diretta fino a qualche ora fa

Trecastagni, imbrattano le mura di una scuola con simboli fallici e frasi blasfeme

Denunciati dai Carabinieri quattro giovani che la scorsa notte hanno preso di mira l’Istituto Comprensivo “Ercole Patti”

TRECASTAGNI (CATANIA) – Armati di bombolette spray si sono divertiti ad imbrattare le mura ed il portone d’ingresso dell’Istituto Comprensivo “Ercole Patti” di Trecastagni, nel catanese, disegnando anche simboli fallici e scrivendo frasi blasfeme oltraggianti la religione cattolica. Gli autori del raid vandalico, avvenuto la scorsa notte, sono stati denunciati dai Carabinieri per deturpamento e imbrattamento

Palermo, “Troppe immagini cristiane a scuola”: genitore scrive ad un giornale, preside corre ai ripari

Una decisione che fa discutere, e che potrebbe riaccendere il dibattito su un tema mai passato d'attualità, quello della presenza di simboli religiosi cristiani nelle scuole, a partire dal Crocefisso

PRESIDE

PALERMO – Una decisione che fa discutere, e che potrebbe riaccendere il dibattito su un tema mai passato d’attualità, quello della presenza di simboli religiosi cristiani nelle scuole, a partire dal Crocefisso. La storia arriva da Palermo, dove Nicolò La Rocca, preside della scuola elementare e d’infanzia “Ragusa Moleti”, ha diramato una circolare che vieta agli insegnanti di far

Ragusa, andava davanti scuola ma per spacciare: arrestato 21enne

Francesco Coppa tutte le mattine si piazzava all'ingresso dell'Istituto tecnico Commerciale Aeronautico. Indagini della Polizia scattate dopo la segnalazione della preside (FOTO)

  RAGUSA – Tutte le mattine si piazzava davanti la scuola per vendere ‘erba’ agli studenti. E’ stato arrestato dalla Polizia di Ragusa dopo la segnalazione della preside della scuola, l’Istituto Tecnico Commerciale Aeronautico in viale Europa. Le manette sono scattate per Francesco Coppa, 21enne originario di Napoli e residente a Marina di Ragusa, per detenzione

Vaccino obbligatorio per 191 mila studenti siciliani

Individuato il percorso comune tra Asp e Ufficio scolastico. Controlli incrociati sulla base degli elenchi degli iscritti che i dirigenti scolastici dovranno inviare entro il 5 settembre 

vaccino

PALERMO – Gli studenti siciliani da vaccinare potrebbero essere poco più di 190 mila. La stima arriva dal Dipartimento della attività sanitarie e osservatorio epidemiologico della Regione Siciliana (Dafoe), il tavolo tecnico riunitosi oggi per discutere sull’adozione di misure di coordinamento tra le Asp, l’Ufficio scolastico regionale e dirigenti scolastici per l’applicazione della norma sull’obbligatorietà del vaccino

“Quella di Falcone era una gran testa, la vostra è una testa di minchia”

Il comico palermitano si rivolge agli autori degli sfregi alla memoria del giudice antimafia

  PALERMO – Tra i commenti sul doppio sfregio alla memoria di Giovanni Falcone arriva anche il suo. Roberto Lipari, comico palermitano, vincitore del talent “Eccezionale Veramente” e tra i volti emergenti dello spettacolo italiano, ha dedicato un breve filmato alla vicenda scegliendo di rivolgersi direttamente agli autori dello sfregio a Falcone. Tramite nota Whatsapp, non

Catania, blitz antidroga in una scuola: dosi di marijuana in un’intercapedine

Controlli del commissariato di Polizia 'Borgo-Ognina'

CATANIA – Ancora controlli della polizia nelle scuole catanesi per contrastare l’uso di sostanze stupefacenti. Gli agenti del commissariato Borgo-Ognina hanno ispezionato un istituto superiore nel quartiere di Barriera a seguito di segnalazioni su un largo consumo di droghe tra i minori. Nei giorni precedenti una studentessa di 15 anni si era presentata inoltre all’ospedale Cannizzaro per problemi respiratori legati al forte odore

Scuola, l’allarme di Save the Children: ‘In Sicilia 24% di dispersione’

Uno studente su cinque nell'isola lascia la scuola anzitempo. Ma a preoccupare sono anche altri parametri

Children

A fotografare il dato – il più alto in Italia – è il rapporto “Futuro in partenza? L’impatto delle povertà educative sull’infanzia in Italia” dell’Ong “Save the Children”. Numeri impietosi, quelli rilevati dallo studio, che vedono la Sicilia maglia nera del Paese in alcuni dei più importanti parametri legati alla formazione dei ragazzi in età scolare.

“Pochi spazi e continuità a rischio”: così la scuola dimentica i disabili

I problemi dell'inclusione scolastica raccontati da un insegnante di sostegno: "E dire che l'Italia sarebbe un'avanguardia in Europa"

“Io sono di ruolo, perciò la continuità didattica per me è facilitata. Se ho un ragazzo è difficile che l’anno prossimo lo cambi. Per quanto riguarda gli insegnanti non di ruolo – con nomina annuale – purtroppo non è facile garantire la continuità. E questo è un vulnus per il compito della scuola”.