Vaccino obbligatorio per 191 mila studenti siciliani

Individuato il percorso comune tra Asp e Ufficio scolastico. Controlli incrociati sulla base degli elenchi degli iscritti che i dirigenti scolastici dovranno inviare entro il 5 settembre 

vaccino

PALERMO – Gli studenti siciliani da vaccinare potrebbero essere poco più di 190 mila. La stima arriva dal Dipartimento della attività sanitarie e osservatorio epidemiologico della Regione Siciliana (Dafoe), il tavolo tecnico riunitosi oggi per discutere sull’adozione di misure di coordinamento tra le Asp, l’Ufficio scolastico regionale e dirigenti scolastici per l’applicazione della norma sull’obbligatorietà del vaccino

“Quella di Falcone era una gran testa, la vostra è una testa di minchia”

Il comico palermitano si rivolge agli autori degli sfregi alla memoria del giudice antimafia

  PALERMO – Tra i commenti sul doppio sfregio alla memoria di Giovanni Falcone arriva anche il suo. Roberto Lipari, comico palermitano, vincitore del talent “Eccezionale Veramente” e tra i volti emergenti dello spettacolo italiano, ha dedicato un breve filmato alla vicenda scegliendo di rivolgersi direttamente agli autori dello sfregio a Falcone. Tramite nota Whatsapp, non

Catania, blitz antidroga in una scuola: dosi di marijuana in un’intercapedine

Controlli del commissariato di Polizia 'Borgo-Ognina'

CATANIA – Ancora controlli della polizia nelle scuole catanesi per contrastare l’uso di sostanze stupefacenti. Gli agenti del commissariato Borgo-Ognina hanno ispezionato un istituto superiore nel quartiere di Barriera a seguito di segnalazioni su un largo consumo di droghe tra i minori. Nei giorni precedenti una studentessa di 15 anni si era presentata inoltre all’ospedale Cannizzaro per problemi respiratori legati al forte odore

Scuola, l’allarme di Save the Children: ‘In Sicilia 24% di dispersione’

Uno studente su cinque nell'isola lascia la scuola anzitempo. Ma a preoccupare sono anche altri parametri

Children

A fotografare il dato – il più alto in Italia – è il rapporto “Futuro in partenza? L’impatto delle povertà educative sull’infanzia in Italia” dell’Ong “Save the Children”. Numeri impietosi, quelli rilevati dallo studio, che vedono la Sicilia maglia nera del Paese in alcuni dei più importanti parametri legati alla formazione dei ragazzi in età scolare.

“Pochi spazi e continuità a rischio”: così la scuola dimentica i disabili

I problemi dell'inclusione scolastica raccontati da un insegnante di sostegno: "E dire che l'Italia sarebbe un'avanguardia in Europa"

“Io sono di ruolo, perciò la continuità didattica per me è facilitata. Se ho un ragazzo è difficile che l’anno prossimo lo cambi. Per quanto riguarda gli insegnanti non di ruolo – con nomina annuale – purtroppo non è facile garantire la continuità. E questo è un vulnus per il compito della scuola”.

Aci S. Antonio, cemento depotenziato a scuola: “Ripartiamo, ma presto esposto in Procura”

Riprese le lezioni per gli alunni della scuola dichiarata inagibile dal Comune

Cemento depotenziato in una scuola primaria frequentata ogni giorno da centinaia di ragazzini. In una zona altamente sismica, dove la prevenzione urbanistica dovrebbe essere la regola e non l’eccezione. Altroché: la notizia dell’inagibilità di uno dei plessi della “Alcide De Gasperi” di Aci Sant’Antonio era piombata addosso alla cittadinanza come un macigno

“I nostri figli non sono di serie B”: l’Anfass a Palermo chiede giustizia per i disabili

La protesta dell'associazione per l'assistenza dei disabili

Anfass

Difendere il diritto di chi non ha diritti. Potrebbe riassumerei così la manifestazione svolta questa mattina dall’Anfass (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) davanti la scuola “E. Majorana” di Palermo, dove alcuni soci si sono incatenati per contestare la mancata erogazione dei contributi – previsti dalla legge – per l’assistenza scolastica ai ragazzi disabili

Scuole catanesi ancora al freddo: “Mancano riscaldamenti e refezione”

La denuncia del responsabile regionale di CODICI Manfredi Zammataro: "Non vengono rispettati gli standard"

Visite

Le basse temperature e la neve – che negli ultimi giorni ha coperto i luoghi più improbabili, vedi le spiagge siciliane le cui foto hanno fatto il giro del web – rappresentano certo una condizione climatica del tutto eccezionale cui la nostra isola non è abituata. E tuttavia, di fronte all’emergenza, si spererebbe che una grande Regione quale la Sicilia e grande città quale Catania sapessero porre rimedio consentendo ai cittadini di soffrire meno disagi possibile.

Ragazzina suicida, la preside: “Ragazzi fragili, serve assistenza psicologica”

"Ci sforzeremo di fornire assistenza psicologica ai ragazzi, per cercare di elaborare"

E’ un paese di fiaba, questo, sin dal nome. La piazza principale, la chiesa, la villa. E la tragedia che vi capita fa più male: una ragazzina – scrivono le agenzie: ma a quattordici anni sei solo una bambina, una persona in formazione con ancora un piede nell’infanzia – si è tolta la vita in casa sua impiccandosi con una corda. Ha lasciato un biglietto, dettaglio questo pure da racconto, da fiaba macabra: “Ciao mamma, saluta i miei amici di scuola…”.