Acireale, torna in libertà l’ex sindaco Roberto Barbagallo

Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Catania. L'ex primo cittadino, che lo scorso 29 marzo era passato agli arresti domiciliari, è accusato di corruzione elettorale

E’ tornato in libertà Roberto Barbagallo, ex sindaco di Acireale finito in manette lo scorso 23 febbraio nell’ambito dell’inchiesta “Sibilla” della Guardia di Finanza. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Catania. L’ex primo cittadino, che lo scorso 29 marzo era passato agli arresti domiciliari, è accusato di corruzione elettorale. Secondo gli inquirenti Barbagallo, nell’ottobre

Nuova ARS, due grande giudiziarie in sette giorni. Accusa di corruzione elettorale per Tamajo di Sicilia Futura

E’ il reato contestato dai magistrati di Palermo al deputato regionale di Sicilia Futura Edy Tamajo, rieletto a Palazzo d’Orléans nella tornata del 5 novembre

Tamajo

PALERMO – Associazione a delinquere finalizzata alla corruzione elettorale. E’ il reato contestato dai magistrati di Palermo al deputato regionale di Sicilia Futura Edy Tamajo, rieletto a Palazzo d’Orléans nella tornata del 5 novembre, a cui è stato notificato nelle scorse ore un avviso di garanzia. Secondo le accuse Tamajo, campione di preferenze nel collegio

Catania, Giorgianni nuovo assessore ai Lavori pubblici

All'ex presidente di Multiservizi e Pubbliservizi sono state assegnate le deleghe del neo-assessore regionale Bosco

CATANIA – Si riempie l’ultima casella vuota nella Giunta Bianco. Michele Giorgianni è il nuovo assessore ai Lavori pubblici. Prende il posto del dimissionario Luigi Bosco, nominato nelle scorse settimane assessore del governo Crocetta. Il neo assessore, espressione di Sicilia Futura, ha già giurato a Palazzo degli Elefanti. “Abbiamo completato la squadra di governo della città con

D’Agostino: “Avanti con le Primarie di coalizione”

Il leader di Sicilia Futura: "Cimino ha espresso un'opinione personale"

primarie

Il deputato acese ribadisce la linea per la scelta del candidato del centrosinistra alla Presidenza della Regione e dice no alla ‘grande coalizione’ anti M5s proposta da Cuffaro: “No alle ammucchiate”