Berlusconi-Musumeci: scoppia la pace. A fine ottobre il Cav a Catania

Manca solo l'ufficialità: l'ex premier sarà alle Ciminiere, sabato 28 o l'indomani, per partecipare a una convention di Forza Italia

berlusconi

CATANIA – Silvio Berlusconi torna in Sicilia per tirare la volata a Nello Musumeci, il candidato governatore scelto, dopo un lunga tira e molla, dall’ex premier che avrebbe voluto puntare su Gaetano Armao. La notizia è ancora ufficiosa, ma dallo staff di Gianfranco Miccichè confermano che il Cavaliere sarà a Catania l’ultimo weekend di ottobre per

E Forza Italia porta Lombardo (Peppe) in dono al Cav

Sempre più vicina la candidatura in FI del nipote dell'ex governatore Raffaele Lombardo. Il via libera potrebbe arrivare stasera da Arcore, durante la festa per gli 81 anni di Berlusconi

CATANIA – Si deciderà tutto a Villa San Martino, tra una fetta di torta e un brindisi per gli 81 anni del Cavaliere. A pochi giorni dalla presentazione delle liste, riprendono quota le voci sulla candidatura di Giuseppe Lombardo, figlio dell’ex deputato nazionale Angelo. L’imprenditore catanese troverebbe posto nelle fila di Forza Italia e non

Attaguile: “Musumeci non è riuscito a unire, faccia passo indietro”

Il segretario nazionale di Noi con Salvini chiude al leader di #DiventeràBellissima: "Lo faccia per il bene della coalizione di centrodestra"

musumeci

CATANIA – Dopo l’appello all’unità lanciato da Silvio Berlusconi a nuovi e vecchi alleati del centrodestra in cui il Cavaliere ha tracciato, seppur senza mai nominarlo, l’identikit di Gaetano Armao come candidato a governatore della Sicilia, arriva un altro stop alla corsa di Nello Musumeci per le Regionali del 5 novembre. Il mittente è Angelo

Stato-mafia, sì a frasi di Graviano su Berlusconi. Putin non deporrà

Entrano nel processo le conversazioni del boss intercettato in carcere in cui parla di presunti favori ricevuti dall'ex premier

mafia

PALERMO – Le conversazioni intercettate in carcere in cui il boss Giuseppe Graviano parla con il detenuto Umberto Adinolfi, che lasciano ipotizzare dei presunti favori fatti dall’ex premier Silvio Berlusconi al capomafia di Brancaccio, entrano nel processo sulla trattativa Stato-mafia. La Corte d’assise di Palermo, accogliendo la richiesta della procura, ha disposto infatti la trascrizione delle conversazioni.

I fan di Musumeci scrivono al Cav: “Non lasci la Sicilia ai grillini”

L'appello dei sostenitori del leader di Diventerà Bellissima

Cav

ROMA – “Egregio Presidente Berlusconi, ci rivolgiamo a Lei convinti che sia l’unico che abbia possibilità e capacità di evitare che in Sicilia si tornino a ripetere gli errori che hanno determinato la dannosa elezione del Presidente Crocetta”. I “musumeciani” prendono carta e penna e si rivolgono direttamente al Cavaliere, per chiedergli di sciogliere ogni

Stato-mafia, Graviano: “Berlusconi mi ha chiesto questa cortesia…”

Il boss di Brancaccio intercettato in carcere a colloquio con un altro detenuto

mafia

PALERMO – “Berlusca mi ha chiesto questa cortesia … per questo c’è stata l’urgenza. Lui voleva scendere … però in quel periodo c’erano i vecchi e lui mi ha detto ci vorrebbe una bella cosa”. A parlare è il boss di Brancaccio, Giuseppe Graviano, intercettato mentre parla con un altro detenuto, Umberto Adinolfi, con cui

Primarie Centrodestra, nuovo stop. Falcone: “Perché i siciliani dovrebbero votarci?”

Il deputato di FI all'Ars lascia il comitato organizzativo per le primarie e attacca il partito

centrodestra

Pesante la valutazione di Marco Falcone a commento della sua fuoriuscita dal comitato organizzatore per le primarie che dovrebbero condurre alla scelta del candidato unico delle forze di Centrodestra

Regionali, la Prestigiacomo boccia le primarie: “Io candidata? Devo valutare tante cose”

Intervista con l'ex ministro delle Pari oppurtunità del governo Berlusconi

primarie

Stefania Prestigiacomo è per Berlusconi la carta vincente per riconquistare la Sicilia. “In tanti mi chiedono di candidarmi e questo mi onora. Ma la priorità sono il programma e un nome condiviso da tutto il centrodestra per evitare che l’isola finisca nelle mani dei Cinquestelle”

Ars, Attaguile: “Micciché candidato? Vecchia politica, andremo soli”

Il segretario nazionale di "Noi con Salvini" pone il veto sulla discesa in campo del commissario regionale di Forza Italia

Ars

Colloquio con il leader dei salviniani in Sicilia. “Il centrodestra lavori al programma e punti al rinnovamento. Micciché che punta alla presidenza dell’Ars sarebbe il ritorno della vecchia politica che ha portato la Sicilia nelle attuali condizioni economiche e morali”. Sulla vicenda Riscossione Sicilia: “Musumeci non è indagato, la sua, quindi, non sarebbe una responsabilità penale ma eventualmente morale”

Centrodestra, equilibrismi e dietrofront: ancora tutto da scrivere

Primarie e sostegno a Ferrandelli? Sì, o forne no

La notizia arriva ieri pomeriggio nel corso di un colloquio tra l’ex premier e Gianfranco Miccichè, commissario di Forza Italia nell’isola. A riportarla è l’agenzia ANSA e, a riprenderla a ruota, tutti i giornali. Ma bastano poche ore per la smentita