Antimafia, scoppia la polemica sulla lista Cento Passi Giovanni Impastato: “Fava strumentalizza Peppino”

A contestare la scelta del vicepresidente della Commissione Nazionale Antimafia di utilizzare il titolo del film dedicato all'attivista ucciso da Cosa nostra sono i familiari e le associazioni che si rifanno a Peppino

Cento Passi

I Cento Passi di Peppino Impastato non sono uno slogan. A contestare la scelta di Claudio Fava di utilizzare il titolo del film dedicato all’attivista ucciso dalla mafia come nome della lista che sostiene la sua corsa alla Presidenza della Regione sono i familiari e la rete di associazioni che si rifanno al messaggio Peppino. Una dura nota, quella firmata da Giovanni Impastato, fratello di Peppino, insieme al Centro di Documentazione Impastato, alla Rete 100 passi e all’Associazione Peppino Impastato

Caro PD, “scherza con i fanti ma lascia stare i santi”

A Pietraperzia, piccolo paese ennese, si terrà oggi una processione che concluderà il Triduo della Festa di San Pio da Pietralcina. Tra gli sponsor c'è il PD

PD

PIETRAPERZIA (ENNA) – La celebre saga cinematografica di Don Camillo e Peppone rappresentava plasticamente la dicotomia profonda tra Chiesa e Partito Comunista. Più di mezzo secolo dopo le pellicole – ispirate ai racconti di Giovannino Guareschi e interpretate da Fernandel e Gino Cervi – il clima di perenne scontro che si respirava tra il parroco, che

Navarra rinuncia, a sinistra corre solo Claudio Fava

Passo indietro dell'editore a favore del vicepresidente dell'Antimafia. Il 10 settembre assemblea per il programma e l'ufficializzazione della candidatura

fava

PALERMO – Con il passare delle ore, si assottiglia il campo dei pretendenti alla poltrona di presidente della Regione Siciliana. Dopo Gaetano Armao e Roberto Lagalla, che hanno rinunciato a favore di Nello Musumeci, è di poco fa la notizia del passo indietro di Ottavio Navarra. L’editore, che era stato indicato come candidato da Prc e

Fiumefreddo: ‘In campo contro queste facce di bronzo’

Nessuna incandidabilità per l'avvocato catanese, che resta in campo e lancia la sfida a destra e sinistra

Governo

Nessuna incandidabilità per l’amministratore unico di Riscossione Sicilia Antonio Fiumefreddo. Ha dato esito negativo la verifica chiesta nei giorni scorsi dallo stesso catanese, che aveva voluto togliere ogni dubbio sui possibili impedimenti ad una sua candidatura alla Presidenza della Regione

Regionali, tornano i “big”: in Sicilia a caccia di voti

Da settimane sull'isola si avvicendano esponenti della politica nazionale in preparazione delle Regionali. Ieri "avvistati" Meloni e Bersani

Entra nel vivo la corsa per la successione a Rosario Crocetta e uno degli effetti è il ricomparire sull’isola di molti “big” della politica nazionale da tempo non segnalati. Personaggi del mondo politico-istituzionale che i siciliani vedono in tv, molto più raramente dal vivo: ma che in questo inizio di campagna elettorale scendono personalmente a sondare gli umori dei cittadini, recuperando il contatto umano giocoforza trascurato nelle temperie quotidiane della politica

Sonia Alfano sceglie Articolo 1: “Finalmente la sinistra per il lavoro”

La scelta dell'ex deputato europeo

Sonia alfano

ROMA – L’ex deputato europeo Sonia Alfano aderisce ad Articolo 1-Movimento democratico e progressista, il partito nato alcune settimane fa dalla scissione di Massimo D’Alema, Pierluigi Bersani e Roberto Speranza dal PD guidato da Matteo Renzi. Una precisa scelta di campo, quella rivendicata dall’ex eurodeputato, ritenuta dirimente per il futuro del Paese. “Finalmente qualcosa di sinistra

Intervista a Niccolò Notarbartolo: “Bianco? Ostaggio dei partiti”

Faccia a faccia con il consigliere comunale del PD, fortemente critico nei confronti dell'amministrazione Bianco

Un sindaco ostaggio dei partiti che lo sostengono, una città che necessita di un cambio di rotta immediato per non precipitare definitivamente. Parla velocemente Niccolò Notarbartolo – consigliere comunale a Catania, eletto nelle fila del Partito Democratico – mentre alle sue spalle i camerieri si avvicendano sulle rotte della cucina e dei tavoli e le