Nozze siciliane per Fedez e Chiara Ferragni. La coppia ha scelto Noto

Il rapper e la fashion blogger in attesa del loro primo figlio, Leone, che arriverà a marzo, avrebbero scelto la splendida cornice del Palazzo Ducezio per le nozze

FEDEZ

NOTO (SIRACUSA) – Per il momento nessuna ufficialità, ma per i bene informati sarebbe più che un’indiscrezione. Il rapper Fedez e la fashion blogger Chiara Ferragni – in attesa del loro primo figlio, Leone, che arriverà a marzo – starebbero per convolare a giuste nozze e avrebbero scelto la splendida cornice del Palazzo Ducezio a Noto

La “piscina” del Plemmirio e il cemento sul mare: “La Sicilia che rinuncia alla sua bellezza e al paesaggio”

A denunciarlo l'associazione ambientalista "Natura Sicula", che alla vicenda ha dedicato un dossier che in queste ore sta facendo il giro del web

Plemmirio

PLEMMIRIO (SIRACUSA) – Una piscina rettangolare scavata nella roccia, con tanto di scala in cemento armato che dalla vicina proprietà scende tra gli scogli a raggiungerla. Tutto intorno alla vasca, paletti in legno e un cartello che avverte che è “consentito il passaggio, non la sosta”. E’ l’incredibile scena cui si assiste passeggiando lungo la

Operazione “underli©ensing 3”, anche a Siracusa controlli sui software piratati

L'operazione, coordinata a livello nazionale dal Nucleo Speciale Tutela Proprietà Intellettuale della Guardia di Finanza, ha visto anche la partecipazione della Compagnia di Siracusa

SIRACUSA – Si chiama “underli©ensing 3” l’operazione messa in atto dalla Guardia di Finanza italiana per il contrasto alla pirateria del software. L’operazione, coordinata a livello nazionale dal Nucleo Speciale Tutela Proprietà Intellettuale della Guardia di Finanza, ha visto anche la partecipazione della Compagnia di Siracusa, che nelle scorse ore ha eseguito un’ispezione nei confronti

Operazione antidroga nel siracusano: tre arresti

I carabinieri hanno sgominato un'organizzazione dedita allo spaccio di stupefacenti operante a Siracusa, Ferla e Buscemi gestita da tre pregiudicati 

SIRACUSA – Blitz antidroga dei carabinieri che hanno sgominato un’organizzazione dedita allo spaccio di stupefacenti operante a Siracusa, Ferla e Buscemi. Alle prime luci dell’alba i militari della Compagnia di Augusta hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesse dal GIP del Tribunale di Siracusa, Andrea Mingevo, che ha accolto la richiesta del

Ai domiciliari il pregiudicato che minacciò Borrometi

Le minacce al giornalista erano arrivate dopo la pubblicazione il 15 novembre di un articolo-denuncia sul giornale online da lui diretto

Borrometi

SIRACUSA – “Con le mani non c’è il carcere!”, scandiva Francesco De Carolis nel messaggio di minaccia inviato alcuni giorni fa al giornalista Paolo Borrometi, nel quale intimava di non scrivere più di lui e del fratello Luciano, indicato come capo della famiglia Bottaro-Attanasio operativa sul territorio di Siracusa. Ma agli arresti De Carolis c’è

Siracusa, nuovo prelievo di organi all’Umberto I

Il donatore è un uomo di 69 anni, G.G., siracusano, ricoverato in Rianimazione per un'emorragia cerebrale. Ha donato fegato e reni

SIRACUSA – E’ stato eseguito la scorsa notte un nuovo prelievo di organi, il terzo nel 2017, all’Ospedale Umberto I di Siracusa. Il donatore è un uomo di 69 anni, G.G., siracusano, ricoverato in Rianimazione per un’emorragia cerebrale. L’operazione ha avuto poco dopo la mezzanotte e si conclusa alle 5.30 del mattino con il prelievo

Siracusa, minacce al giornalista Paolo Borrometi

Il pregiudicato Francesco De Carolis in un audio al direttore del giornale online La Spia: "Appena vedo di nuovo la mia faccia in un articolo tuo ti vengo a cercare fino a casa e ti massacro"

BORROMETI

  SIRACUSA – “Gran pezzo di merda, appena vedo di nuovo la mia faccia in un articolo tuo ti vengo a cercare fino a casa e ti massacro. E poi denunciami sta minchia, con le mani non c’è il carcere, pezzo di merda, te lo dico già subito”. Sono le minacce rivolte dal pregiudicato siracusano Francesco De Carolis al giornalista Paolo

Portopalo, truffa e falso per ricevere finanziamenti UE: 7 indagati, c’è anche l’ex deputato Coltraro

Tra gli indagati un dirigente dell’ufficio tecnico del Comune e l'ex deputato regionale all’epoca segretario della Commissione “Attività Produttive” dell'Assemblea Regionale Siciliana

Coltraro

PORTOPALO (SIRACUSA) – Falsità materiale ed ideologica, abuso d’ufficio, soppressione di atti pubblici, uso di atti falsi e tentata truffa aggravata, finalizzata all’erogazione delle agevolazioni finanziarie della Comunità Europe. Sono i reati ipotizzati dai PM della Procura di Siracusa, che nelle scorse ore hanno notificato sette avvisi di conclusione delle indagini ad altrettante persone accusate di

Lavoro nero, 4 imprese sospese nel siracusano

I controlli dei Carabinieri del NIL: scoperti 17 lavoratori irregolari sui 68 verificati. Chiusi temporaneamente un albergo, un ristorante, una casa di riposo e un'azienda agricola

SIRACUSA – Un lavoratore su quattro era occupato in nero, senza alcuna tutela previdenziale ed assicurativa. E’ quanto hanno scoperto i Carabinieri del N.I.L. di Siracusa che hanno eseguito 15 accessi ispettivi e controllato le posizioni lavorative di 68 dipendenti. Dai controlli, che si sono svolti in diversi comuni della provincia aretusea,  è emerso che 17 lavoratori

Siracusa, bloccata corsa clandestina di cavalli: due arresti

La competizione si stava svolgendo in pieno giorno in contrada Damma, sulla Sp 14, quando è stata interrotta dalla Polizia. Ai domiciliari il proprietario di uno dei cavalli e un fantino

SIRACUSA – Una corsa clandestina di cavalli è stata bloccata in pieno giorno dagli agenti della Squadra Mobile in contrada Damma a Siracusa. I poliziotti hanno arrestato il proprietario del cavallo, Massimo Montalto, di 44 anni e il fantino, Sebastiano Cannata, di 46. I due sono accusati di attentato alla sicurezza dei trasporti pubblici, manifestazioni