Girlando a processo per tentata concussione

L'ex assessore al Bilancio del Comune di Catania rinviato a giudizio: la prima udienza il 6 dicembre prossimo

girlando

La vicenda risale alla fine di febbraio dello scorso anno, quando il direttore generale della Simei, Gianluca Chirieleison si presenta dai carabinieri denunciando di essere stato minacciato dall’allora assessore Girlando. La Simei, azienda che da anni si occupa della manutenzione dell’illuminazione pubblica, era in attesa di chiudere una transazione da quasi 4 milioni con il Comune.

Caso Girlando, il Comune chiamato a risarcire i danni

Il Gup rigetta la richiesta di esclusione da responsabile civile avanzata dal legale dell'amministrazione di Palazzo degli Elefanti

girlando

Nel pomeriggio, è attesa la decisione sulla richiesta di rinvio a giudizio dell’ex assessore al Bilancio, riconfermata dal Pm Regolo in quanto “il dibattimento sarà indispensabile per valutare l’ipotesi di reato”. Da parte sua l’avvocato Carmelo Peluso, legale di Girlando, ha chiesto il “non luogo a procedere”.

Parcheggiatori abusivi, lotta ai “centauri” dal marsupio ingordo

CATANIA – “Capo, ti posso dare solo un euro”. “Mpare ma iu ti talìu a machina fino all’una”. L’abbiamo scritto tante volte. I parcheggiatori abusivi popolano le strade di questa città come centauri dal marsupio ingordo. Figure mitologiche protagoniste della storia nostrana, a metà tra i tollerati e gli indigesti. Ma di fatto, un problema sociale

Raid contro Sostare, sindacati: “Istituzioni affermino la legalità”

Coro unanime di Cgil, Cisl, Uil e Ugl

CATANIA – “Quanto accaduto di recente alla ‘Sostare’, con l’esplosione di ben 28 parcometri nel giro di poche ore, è soltanto la punta dell’enorme iceberg della diffusa illegalità e dell’abusivismo che minacciano ancora la nostra città e l’intera area metropolitana”. E’ un coro unanime quello delle sigle sindacali Cgil – Cisl – Uil e Ugl

Sostare, in un mese fatti esplodere 28 parcometri. Blasi: “E’ una sfida alle Istituzioni”

Il presidente della Partecipata: "Utilizzano esplosivo ad alto potenziale"

Le ultime due sono state fatte esplodere la notte scorsa, in pieno centro, tra via Quintino Sella e via Umberto. Dalla fine di novembre le colonnine per il pagamento della sosta sulle strisce blu gestita dalla società Partecipata “Sostare” sono tornate a essere obiettivo dei vandali e dei delinquenti