Palermo, accoltellò un giovane durante una festa: 24enne arrestato dalla Mobile

I fatti sono avvenuti ad agosto nella frazione di Santa Flavia. La vittima fu operato d’urgenza, per una ferita profonda al fegato

PALERMO – La Squadra Mobile di Palermo ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in Carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Palermo, nei confronti di D.M.E., 24enne residente a Bagheria per tentato omicidio. L’episodio è avvenuto lo scorso 26 agosto durante una festa privata in una villetta della frazione di Santa Flavia. Le indagini sono scattate subito dopo

Malore in barca, muore l’ex poliziotto “Faccia da mostro”

Giovanni Aiello, ex agente della Mobile di Palermo, era stato indagato da 4 Procure perchè sospettato di aver avuto un ruolo in alcuni omicidi di mafia

faccia da mostro

MONTAURO (CATANZARO) – Per almeno quattro Procure era lui “Faccia da mostro”, l’inquietante e oscuro personaggio con il volto sfregiato che si muoveva sullo sfondo delle stragi mafiose tra la fine degli anni ’80 e ’90. Un’accusa infamante dalla quale Giovanni Aiello, ex poliziotto della squadra mobile di Palermo, non potrà più difendersi: un malore

Appalti truccati a Punta Raisi, in manette l’ex direttore generale della Gesap

Ai domiciliari Carmelo Scelta: è accusato di corruzione

Nell’indagine “The Terminal”, coordinata dal procuratore Lo Voi e condotta dalla squadra mobile di Palermo, coinvolti anche Giuseppe Listro, ex dirigente della società e responsabile unico del procedimento di molti appalti, un imprenditore e un docente universitario

La droga per la ‘Palermo bene’ arrivava dalla Campania e dalla Calabria: 16 arresti

Operazione della squadra mobile

Le indagini hanno accertato come grosse quantità di stupefacenti fossero destinate ad insospettabili  consumatori del mondo delle libere professioni. Alcune richieste sarebbero partite anche da un telefono intestato alla Corte dei Conti, altre da un apparecchio della Regione siciliana

Giuseppe Gualtieri è il nuovo questore di Catania

Il poliziotto che arrestò Bernardo Provenzano torna questore in Sicilia

63 anni, originario di Catanzaro, arriva dalla questura di Potenza. Vanta un lungo curriculum da investigatore di razza. Era a capo della Mobile di Palermo quando fu catturato Bernardo Provenzano. Un arresto che gli valse la promozione sul campo e la nomina a questore di Trapani, incarico che ha ricoperto fino al 2010