Paternò, Tribù querelato per aver scritto la verità su Di Mattea

Subiamo una querela per diffamazione per aver dato conto delle indagini a carico di alcuni parenti di una candidata al Consiglio Comunale di Paternò. Come finirà?

Di Mattea

Ci risiamo. Ancora una querela per aver pubblicato una notizia vera e di pubblico interesse. Ancora il tentativo di mettere a tacere l’informazione per via giudiziaria, sottraendo tempo e risorse preziose alla magistratura. Tribù ha appena avuto notizia di una querela per diffamazione per aver dato conto, nelle scorse settimane, dei nomi dei settantuno indagati nell’inchiesta sui “furbetti del cartellino” all’Ospedale “SS. Salvatore” di Paternò

Paternò, al “SS Salvatore” oltre 100 timbrature per conto terzi

Le contestazioni degli inquirenti nell'inchiesta sull'ospedale paternese, che vede coinvolti alcuni protagonisti dell'ultima campagna elettorale

Facevano credere all’amministrazione dell’Ospedale “SS. Salvatore” di essere in servizio, poiché il badge veniva timbrato “regolarmente”. In realtà si assentavano dal luogo di lavoro “senza un giustificato motivo e senza esservi autorizzati”, continuando a percepire lo stipendio e compiendo una vera e propria truffa ai danni dell’ente