Di Matteo a Bindi dopo lo sfogo di Fiammetta: ‘Mi convochi’

Il PM palermitano, che indagò sulla strage di via D'Amelio, scrive alla presidente della Commissione Antimafia

di matteo

PALERMO – Non lo dice chiaramente, ma è abbastanza evidente che lo sfogo della figlia minore di Paolo Borsellino, Fiammetta, alla vigilia dell’anniversario della strage di via D’Amelio, prima alla stampa e poi davanti all’Antimafia, non se lo aspettasse. Per questo il Pm Nino Di Matteo ha chiesto, con una lettera inviata alla presidente dell’Antimafia Rosy

Mattarella al Csm: “Incertezze ed errori nella ricerca della verità”

Il discorso pronunciato dal Capo dello Stato di fronte al Csm in occasione del 25mo anniversario della strage di via D'Amelio

  Pubblichiamo integralmente il discorso pronunciato questa mattina dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella di fronte al Consiglio Superiore della Magistratura, in occasione del venticinquesimo anniversario dell’uccisione di Paolo Borsellino da parte di Cosa nostra. Il Presidente si è soffermato sul valore morale e professionale del magistrato, insistendo sulla necessità di non interrompere il lavoro per conseguire

Di Matteo: “Sforzo nelle inchieste per Paolo”

L'intervento del pm palermitano al convegno "In che Stato è la mafia?" organizzato da Antimafia Duemila

di matteo

Hanno trascorso una parte della loro vita accanto a Paolo Borsellino, impegnati a trovare quella verità sulle stragi, ancora frammentaria, parziale, incompleta. Una verità che presenta buchi neri, profondi come le connivenze, le complicità che portarono una parte malata delle istituzioni di questo Paese a dialogare e scambiarsi favori con Cosa Nostra

Strage Borsellino, assolti i nove imputati condannati ingiustamente

La sentenza della Corte d'Appello di Catania dove si è celebrato il processo di revisione

borsellino

CATANIA – La Corte d’Appello di Catania, che celebrava il processo di revisione delle condanne, alcune delle quali all’ergastolo, emesse a Caltanissetta a carico di 9 persone coinvolte ingiustamente nell’attentato in cui morirono il giudice Paolo Borsellino e i 5 agenti della scorta, ha assolto tutti gli imputati dall’accusa di strage. Il processo di revisione