Milano, le mani del clan mafioso dei Laudani su supermercati e vigilantes

Due arresti anche a Catania. Commissariate 4 sedi Lidl, coinvolte anche società che forniscono i vigilantes al Tribunale

MILANO – Le mani della mafia catanese sulla grande distribuzione e sulla vigilanza privata. E’ quanto emerge dall’indagine della Direzione Distrettuale Antimafia di Milano che ha portato all’esecuzione di quindici misure cautelari (11 in carcere, 3 ai domiciliari e 1 divieto di dimora) nei confronti di altrettante persone accusate, a vario titolo accusati di far parte

Mafia, la Corte d’appello di Catania confisca i beni all’ex “re dei supermercati” Sebastiano Scuto

In revisione del provvedimento di primo grado

Imposta anche la sorveglianza speciale con l’obbligo di firma. Il provvedimento è stato notificato al suo avvocato, il professore Giovanni Grasso che ha annunciato ricorso in Cassazione, definendolo “anomalo e ingiustificato”