Randazzo, confiscati beni per 700 mila euro a boss della famiglia mafiosa “Ragaglia”

Il provvedimento eseguito dalla Dia colpisce il patrimonio di Francesco Rosta, 74 anni, ritenuto elemento di vertice del clan collegato ai Laudani 

CATANIA – Personale della Direzione Investigativa Antimafia di Catania, diretta da Renato Panvino, sta eseguendo il decreto di confisca beni emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione – nei confronti di Francesco Rosta, di 74 anni, ritenuto elemento di vertice del clan “Ragaglia” egemone nel comune di Randazzo (Ct) e collegata alla famiglia

Con il suo taxi riforniva di droga il clan Laudani: sigilli al tesoro di “Scicasoldi”

Beni per 715 mila euro sono stati sequestrati dal Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Catania a Rosario Stefano Zappalà,

CATANIA – Beni per 715 mila euro sono stati sequestrati dal Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Catania a Rosario Stefano Zappalà, di 40 anni, ritenuto contiguo al clan mafioso Laudani.  Il decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione – ai sensi del Codice delle leggi

Catania, sequestrati i beni a presunto affiliato al clan Cappello

Destinatario della misura di prevenzione patrimoniale è il 47enne Salvatore Alfio Grillo, pluricondannato e di recente arrestato nell'ambito dell'operazione "Piramidi"

CATANIA – I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno sequestrato – in esecuzione di un provvedimento di prevenzione patrimoniale emesso dal Tribunale etneo, su proposta della Procura – beni e disponibilità finanziarie riconducibili a Salvatore Alfio Grillo, di 47 anni, più volte condannato per reati contro il patrimonio, ricettazione di auto rubate, truffa, spendita di

Palazzo di Giustizia, lavoratore minaccia di buttarsi. Salvato

Momenti di tensione stamattina al Tribunale di Catania. Poco dopo le 9.00, un uomo ha scavalcato una delle balaustre del secondo minacciando di gettarsi nel vuoto

Palazzo di Giustizia

Catania: Palazzo di Giustizia: scavalca balaustra e minaccia di buttarsi. Il protagonista della protesta sarebbe un dipendente del Tribunale, forse un ex cancelliere. Sul posto un’ambulanza del 118 e i Vigili del Fuoco LEGGI L'ARTICOLO —–> goo.gl/q1Rxy9 Pubblicato da Tribù su Martedì 10 ottobre 2017   CATANIA – Momenti di tensione stamattina al Tribunale di

“Furbetti del cartellino”, 30 indagati tra i dipendenti del Tribunale di Catania

Si tratta di personale amministrativo. Le indagini sono state affidate ai Carabinieri e sono coordinate dal PM Fabio Regolo

magistratura

CATANIA – Circa trenta dipendenti amministrativi del Tribunale di Catania sarebbero accusati di assenteismo per aver timbrato il badge ed essersi allontanati dal posto di lavoro senza essere autorizzati. Lo rivela il quotidiano La Sicilia in edicola questa mattina, in un articolo a firma di Salvo Cutuli. I magistrati catanesi indagherebbero sui “furbetti del cartellino”

Catania, ruba tre chili d’oro dal caveau del Tribunale: nei guai un dipendente

L'uomo avrebbe ammesso di aver 'prelevato' monili e oggetti preziosi dall'ufficio "corpi di reato" che si trova nella sezione distaccata di via Crispi

CATANIA – Avrebbe rubato oro e altri oggetti preziosi per un valore di circa 70 mila euro dal caveau del Tribunale di Catania. E’ l’accusa mossa a un dipendente dell’ufficio “corpi di reato” che si trova nella sezione distaccata di via Crispi del palazzo di Giustizia.  L’uomo, un 50enne, come riporta il quotidiano La Sicilia

“Infarto diagnosticato con 15 ore di ritardo”: condannata Asp di Catania

Risarcimento da oltre 800 mila per i 5 figli di una 80enne morta nel 2012: "I sanitari dell'ospedale di Bronte negligentemente hanno ritardato la corretta diagnosi"

CATANIA – La quinta sezione civile del Tribunale di Catania ha condannato l’Azienda provinciale sanitaria a pagare 166mila euro ciascuno ai cinque figli di una 80enne morta dopo un ritardo di 15 ore nella diagnosi di un infarto al miocardo nell’ospedale di Bronte. La donna è deceduta l’11 novembre del 2012 nell’ospedale Garibaldi di Catania,

Fiaccolata dei radicali a sostegno di Fiammetta Borsellino

Appuntamento, alle 22, davanti al Palazzo di Giustizia di Catania. Iniziativa della Carovana per la giustizia, che depositerà delle fiammelle sulla scalinata del Tribunale

borsellino

CATANIA – Una fiaccolata per sostenere Fiammetta Borsellino. A promuoverla la Carovana per la giustizia del Partito Radicale approdata stamattina a Catania. L’appuntamento è fissato per stasera alle 22 davanti al palazzo di Giustizia.  I promotori dell’iniziativa depositeranno delle fiammelle sulla scalinata del Tribunale affinché si faccia luce sulle dichiarazioni rilasciate alla stampa e poi

Catania, evasione milionaria: coinvolti ex dipendente comunale e patron di Sicula Trasporti

La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per oltre 7 milioni a 9 persone. Tra indagati il titolare di una nota azienda per la gestione di discariche

CATANIA – Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, su richiesta della Procura della Repubblica di Catania, ha sequestrato, in esecuzione di un decreto emesso dal Tribunale etneo, conti correnti e beni immobili, per un valore di circa 7 milioni di Euro, di proprietà di nove persone, indagate per utilizzo ed emissione di fatture “false” che

Amt, nomina La Rosa: archiviazione per Bianco

Il GIP del Tribunale di Catania, Giovanni Cariolo, accoglie la richiesta del PM Fabio Regolo. La scelta di La Rosa all'AMT "fu nell'interesse pubblico"

Bianco

CATANIA – Il GIP del Tribunale di Catania, Giovanni Cariolo, ha archiviato il procedimento per abuso d’ufficio nei confronti del sindaco Enzo Bianco, nell’ambito dell’indagine sulla nomina di Puccio La Rosa alla presidenza dell’Amt. Lo rende noto l’Ufficio Stampa di Palazzo degli Elefanti. Il GIP ha accolto la richiesta del sostituto procuratore Fabio Regolo, il quale sottolinea