Sicilia, il 41,4% dei giovani non fa nulla. E la politica?

A riportare il dato è il Regional Yearbook 2017 pubblicato dall'ufficio dell'UE. Quali sono le proposte dei candidati alla Presidenza della Regione per invertire la tendenza? 

neet

Li chiamano neet, letteralmente “persone, soprattutto di giovane età, che non cercano un impiego e non frequentano una scuola né un corso di formazione o di aggiornamento professionale”. Una sorta di limbo contemporaneo, guarda caso particolarmente diffuso in Sicilia. A dirlo è il Regional Yearbook 2017 pubblicato nelle scorse ore da Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione Europea. Un rapporto

Ong, il Governo riparte da Zuccaro. A Catania indagini sui trafficanti

Mesi dopo lo scoppio del "caso Ong" le modalità di intervento delle navi private tornano al centro della scena. La strada è quella tracciata dal Procuratore etneo

Csm

CATANIA – Mesi dopo lo scoppio del “caso Ong” – e la bufera sul Procuratore Carmelo Zuccaro, “colpevole” di averlo sollevato – la questione dell’accoglienza dei migranti e le modalità di intervento di alcune navi private torna prepotentemente al centro della scena. Complice il perdurare degli sbarchi e la “stretta” tentata dal Governo italiano nei

Accoglienza migranti, Bianco: “Lasciati soli, siamo allo stremo”

Il sindaco Catania si allinea alla presa di posizione del premier Gentiloni

migranti

CATANIA – “Siamo arrivati allo stremo delle nostre possibilità e non possiamo più accettare di essere lasciati soli”. Si chiude così una lunga nota del sindaco di Catania Enzo Bianco sul sistema di accoglienza dei migranti nel capoluogo etneo. Insomma, il primo cittadino, che a più riprese sia nei salotti televisivi che nelle sedi istituzionali

UE, riciclo al 95% entro il 2030. La Via: “Il futuro non è usa e getta”

Il commento dell'eurodeputato a margine del voto al Parlamento europeo di quattro proposte relative ai rifiuti

Obbiettivo della votazione fornire agli enti locali e alle amministrazioni statali dei margini vincolanti per il riciclo dei rifiuti: “Il Parlamento ha espresso una posizione ambiziosa, che modifica radicalmente l’approccio ai rifiuti, che smetteranno di essere un problema e diventeranno un’opportunità”. Numeri ambiziosi davvero, quelli proposti all’Assemblea: riduzione al 5% della quantità di rifiuti urbani conferiti in discarica entro il 2030 – la Commissione aveva proposto il 10% – e il rafforzamento della collaborazione tra gli Stati per migliorare la gestione dei rifiuti

Giuffrida: “Sistema rifiuti da riformare, ma regione Sicilia incapace”

Multa da 225 milioni di euro per rifiuti e bonifica acque

Una multa da 225 milioni di euro, di cui 185 milioni solo per la cattiva gestione della depurazione delle acque reflue. Un sistema, quello siciliano, che mette a dura prova il territorio e quello stesso mare che dovrebbe essere il biglietto da visita della Sicilia nel mondo. Per la sola bonifica delle acque ci sono