Pubbliservizi in rosso: mezzi restano senza gasolio

La denuncia del segretario Ugl Giovanni Musumeci: "Attività ridotte al minimo, temiamo per le sorti della Partecipata. Intervenga il Prefetto"

pubbliservizi

CATANIA – Nubi sempre più minacciose sul futuro della Pubbliservizi. Il mancato via libera al Piano di rilancio, da parte  dell’assemblea dei soci per la mancanza dei fondi utili necessari alla ricapitalizzazione, si riflette gioco forza sulla gestione quotidiana della Partecipata dalla Città Metropolitana di Catania “L’attività è quasi ridotta al minimo possibile”, denuncia in una

Pubbliservizi, Ugl a Ontario: “Dov’è il piano di rilancio?”

Chiesto l'intervento della socio unico e del Prefetto. Tra una settimana l'assemblea dei soci in cui si dovrebbe procedere alla ricapitalizzazione della Partecipata  

pubbliservizi

CATANIA – “La fatidica data del 5 settembre, indicata dall’amministratore di Pubbliservizi Silvio Ontario, come quella in cui, durante l’assemblea dei soci, chiederà la ricapitalizzazione della società è ormai in dirittura d’arrivo. Ma il piano di rilancio dov’è?”. E’ l’interrogativo posto dal segretario generale territoriale della Ugl etnea, Giovanni Musumeci, ed il segretario provinciale della

Ugl a Lorenzin: “San Marco non sia cattedrale nel deserto”

Lettera aperta del sindacato al ministro della Salute oggi a Catania. Incontro sul San Marco previsto a Roma il 20 luglio

Lorenzin

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta che l’Ugl di Catania consegnerà al ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che oggi pomeriggio sarà a Catania per partecipare a un’iniziativa politica sulla sanità siciliana. Onorevole ministro, bentornata a Catania! Città che da quando ricopre questa carica ha avuto modo di poter frequentare in altre occasioni e che, dall’ultima volta che

Ancora violenza al pronto soccorso dell’OVE: aggredito vigilantes

La guardia giurata picchiata da un utente ha riportato la frattura della mandibola

pronto soccorso

CATANIA – Ancora scene da far west al pronto soccorso del “Vittorio Emanuele” di Catania, teatro di recente di una serie di aggressioni al personale medico e paramedico. La più eclatante, lo scorso 1 gennaio con il raid punitivo di nove persone nei confronti di un dottore che si era rifiutato di dare le generalità di

Pubbliservizi, Ugl attacca Ontario: “Calpesta i diritti dei lavoratori”

Il sindacato: "Stop a provvedimenti al buio, si torni alla contrattazione e chiarezza su situazione finanziaria"

pubbliservizi

CATANIA – Tornano a salire ansia e malumore tra i 400 dipendenti della Pubbliservizi. Alla base delle preoccupazioni dei lavoratori della Partecipata dalla Città metropolitana di Catania (ex Provincia) due provvedimenti adottati dall’amministratore unico Silvio Ontario il quale, denuncia l’Ugl, evidenziando il grave momento di crisi finanziaria dell’ente, ha disposto la chiusura degli uffici amministrativi e

Crisi Coop, Ugl: “Troppi esuberi, serve nuovo Piano industriale”

Il sindacato: "No alle proposte avanzate, piano carente di motivazioni valide e ricco di contraddizioni”

coop

CATANIA – Continua a tenere banco la vertenza Coop. Il colosso della grande distribuzione, che in Sicilia dà lavoro a 1068 dipendenti, ha predisposto un piano di ristrutturazione che prevede appunto un ridimensionamento del personale in organico e la chiusura di cinque dei 16 ipermercati presenti nell’Isola. “Riteniamo esoso e sproporzionato il numero di esuberi comunicato

Convegno su investimenti a Malta: fuoco incrociato su Bianco

Giorgia Meloni chiede le dimissioni del sindaco. Bocciatura anche di Uil e Ugl

malta

CATANIA – Sta suscitando un coro di polemiche trasversali il convegno di Confindustria ospitato ieri pomeriggio a Palazzo degli Elefanti sulle opportunità di investimento a Malta per le imprese italiane e, in particolare, siciliane. L’eco dell’iniziativa sui vantaggi e alle agevolazioni fiscali che l’isola di Malta offre agli imprenditori siciliani è arrivata fino a Roma, in

STM, dal 2007 mille posti in meno. Ugl: “Che fine ha fatto il Summer job?”

Il segretario Carmelo Mazzeo: "Dal 2011 attendiamo almeno 150 assunzioni nel sito catanese"

CATANIA – Più di mille posti in meno negli ultimi dieci anni. E’ l’emorragia di personale registrata nello stabilimento di Catania della STMicroelectronics, fiore dall’occhiello dell’Etna valley “Un calo di dipendenti che in tutti questi anni non è stato seguito dalle necessarie attività di adeguamento della pianta organica, nonostante il sito etneo abbia fatto registrare

Pubbliservizi, vertenza aperta ma si aprono spiragli

In prefettura il vertice richiesto dai sindacati

pubbliservizi

Francesco Coco (Ugl): “La Città metropolitana si è impegnata a nominare la prossima settimana il nuovo amministratore unico. Concessa una proroga di due mesi del contratto di lavoro in scadenza il prossimo 31 marzo. Nel frattempo, sarà avviato il percorso di liquidazione della società esistente e istituirne una nuova con la ragione sociale di Azienda speciale”