Genovese jr sbanca e consegna la Regione a Musumeci

Con due terzi delle sezioni scrutinate e il vantaggio del candidato del centrodestra Nello Musumeci ormai consolidato, è possibile cominciare a tracciare una geografia del voto 

PALERMO – Con due terzi delle sezioni scrutinate e il vantaggio di Nello Musumeci ormai consolidato, è possibile incominciare a tracciare una geografia del voto per provare a capire dove si sia realizzata davvero la vittoria. Come mostrano i risultati delle liste nei singoli collegi, l’aspirante governatore del Movimento Cinque Stelle Giancarlo Cancelleri strappa all’avversario, al momento,

Santini, fotografie e denunce: la lunga giornata elettorale all’ombra dell’astensione

Nessun episodio eclatante ai seggi, l'affluenza resta il dato più rilevante di questa tornata elettorale

Alla fine saranno sopratutto “santini”. Centinaia, forse migliaia, abbandonati per terra fuori dalle sezioni di mezza Sicilia per la gioia dei netturbini che domattina di buon ora dovranno ripulire tutto. Per il resto il voto del cinque novembre riserva poche o punte sorprese. Nessun episodio eclatante ai seggi, nessuna clamorosa denuncia su tentativi di alterare

Disastro affluenza, alla chiusura sotto il 2012. A fine giornata ha votato soltanto il 46,76%

Dopo mesi di sondaggi che attestavano il "non-voto" come primo partito, i primi dati comunicati dalle Prefetture confermano un'altissima astensione

Dopo mesi di sondaggi che attestavano il “non-voto” come primo partito in Sicilia, i primi dati reali comunicati dalle Prefetture confermano un dato allarmante relativo all’astensione. Alle 12.00 di stamattina poco più del 10% degli elettori si è recato alle urne per votare il prossimo presidente della Regione e il rinnovo dell’ARS. Un dato allarmante, appunto,