Trapani: “I soldi dei bimbi malati per l’attico romano dell’ex vescovo Miccichè”

Nuove accuse nei confronti di monsignor Francesco Micciché, rimosso nel 2012 da Papa Benedetto XVI perchè indagato nello scandalo per un ammanco milionario dai conti della Diocesi

TRAPANI – Nuove pesanti accuse nei confronti di monsignor Francesco Micciché, l’ex vescovo di Trapani rimosso nel 2012 da Papa Benedetto XVI perchè coinvolto nello scandalo per un ammanco milionario dai conti della Diocesi. L’alto prelato, indagato da cinque anni dalla Procura di Trapani per appropriazione indebita e malversazione per la distrazione dei fondi dell’8 per

Don Caputo, la setta dell’orrore e quel legame con il prete pedofilo

Il sacerdote finito al centro dell'inchiesta "12 apostoli" della Procura di Catania era già stato coinvolto in una storia di abusi su minore in ambiente ecclesiastico

DON CAPUTO

“Tutto immaginavo, nella mia vita, tranne che facevo il prete…Il Signore mi ha spiazzato”. Così parlava – il 3 maggio del 2009, poco prima dell’ordinazione presbiterale nella Basilica di San Pietro in Vaticano, l’allora diacono Orazio Caputo. Il giorno dopo sarebbe stato Benedetto XVI in persona ad accoglierlo tra i pastori della Chiesa universale. Ma il cammino di padre Orazio era destinato a essere tutt’altro che lineare

Oda, il Cda ‘azzerato’ sfida l’Arcivescovo. La replica del commissario Landi

"Organismo nel pieno esercizio delle proprie funzioni". La replica del Commissario: "Non si avrà indugio a denunciare"

oda

A 48 ore dalla nomina del commissario Landi, l’ad Marsella e sei componenti dell’organismo rimosso puntano i piedi contro la decisione della Curia diffidando “chiunque a prendere iniziative con riguardo alla fondazione che non provengono dagli organi di governo in carica e ad accedere nei locali della stessa senza espressa autorizzazione del Cda”.

Oda, arriva un commissario: è l’avvocato Adolfo Landi

La decisione dei vertici della Diocesi di Catania

La decisione era da tempo nell’aria vista la grave crisi economica in cui versa l’Ente che conta 450 dipendenti e dà assistenza a quasi 1500 malati. Il provvedimento “vuole essere il presupposto per una soluzione quanto più possibile veloce e definitiva delle problematiche situazioni che affliggono l’Ente”

Enzo Bianco a Papa Francesco: “Europa sia protagonista sui migranti”

Le parole rivolte dal Sindaco Metropolitano di Catania al pontefice durante un incontro in Vaticano

CITTA’ DEL VATICANO – “Città e Regioni chiedono all’Europa di essere protagonista nel governare il fenomeno migratorio. Per spazzare via i venti dell’odio ci poniamo dunque come costruttori di pace”. Sono le parole che il Sindaco Metropolitano di Catania Enzo Bianco ha rivolto a papa Francesco intervenendo durante l’udienza conclusiva del seminario “Europa: i rifugiati sono nostri fratelli”