Trapani, sequestrata la nave di un’Ong tedesca

La "Iuventa" dell’organizzazione "Jugend Rettet" sarebbe stata utilizzata per favorire l'immigrazione clandestina

ong

TRAPANI – Insieme a “Medici senza frontiere” non aveva voluto firmare il “codice delle Ong” stilato dal Viminale. A distanza di due giorni dal clamoroso rifiuto, l’organizzazione non governativa tedesca “Jugend rette” torna al centro delle cronache. Investigatori del Servizio Centrale Operativo, della squadra mobile di Trapani e del Nucleo Speciale d’Intervento della guardia costiera

“In contatto con Amri, il killer di Berlino”: espulso tunisino residente nel catanese

Il 36enne, clandestino, aveva fornito ad Amri una sua utenza mobile italiana

amri

  CATANIA – La Sicilia resta sempre in primo piano. Con il passare dei mesi, le indagini sui contatti in Italia di Anis Amri, il terrorista autore della strage al mercatino natalizio di Berlino, svelano come il giovane tunisino intercettato e ucciso in un conflitto a fuoco con la polizia a Sesto San Giovanni il 23 dicembre

Attentato Berlino, trasferiti i poliziotti che uccisero Anis Amri

Il siciliano Luca Scatà e il collega Christian Movio spostati in uffici e località segrete

La decisione del Viminale presa a scopo precauzionale. Anche nei confronti dei familiari dell’agente, che vivono a Canicattini Bagni, nel siracusano, sono scattate dopo l’uccisione del terrorista misure di sicurezza