Tragedia a Librino. È in prognosi riservata il 34enne che si è dato fuoco

A compiere l’insano gesto un uomo di 34 anni che svolgerebbe la professione di pescatore, forse per dissapori in famiglia

CATANIA – Ha tentato di darsi fuoco davanti casa dei genitori a Librino, nella periferia sud di Catania. A compiere l’insano, gesto secondo La Sicilia, un uomo di 34 anni che svolgerebbe la professione di pescatore, forse per dissapori in famiglia. Il fatto è accaduto nel rimo pomeriggio di oggi. Sul posto è intervenuta una squadra di sanitari del 118 ed è presente un elicottero per il trasferimento del paziente nel centro grandi ustionati dell’Ospedale Cannizzaro. Presenti anche i Carabinieri della Compagnia di Fontanarossa. 

Le condizioni dell’uomo appaiono gravissime. Secondo i primi rilievi dei medici il 34enne presenta opzione95% del corpo, che sono state immediatamente trattate in sala operatoria. Arrivato già intubato al Pronto Soccorso dell’ospedale Cannizzaro, sarà ricoverato in Rianimazione. La prognosi è riservata.

IN AGGIORNAMENTO

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *