Exit poll: Musumeci primo, Cancelleri lo tallona

A pochi minuti dalla chiusura dei seggi per l’elezione del nuovo presidente della Regione Siciliana e per il rinnovo dell’Assemblea Regionale arrivano i primi exit poll. Si profila un testa a testa tra centrodestra e M5s

PALERMO – A pochi minuti dalla chiusura dei seggi per l’elezione del nuovo presidente della Regione Siciliana e per il rinnovo dell’Assemblea Regionale arrivano i primi exit poll che fotografano il risultato elettorale. Bisognerà attendere le 8.00 di domani mattina per l’inizio dello spoglio. Secondo le prime due rilevazioni realizzate da distinti istituti demografici, il candidato del centrodestra Nello Musumeci sarebbe in testa con una percentuale compresa tra il 35 e il 40%. Segue l’aspirante governatore del Movimento Cinque Stelle Giancarlo Cancelleri, con un risultato compreso tra il 34 e il 38%. Terzo posto per il candidato del centrosinistra Fabrizio Micari, che raggiungerebbe al massimo il 20%, mentre l’esponente della sinistra Claudio Fava potrebbe toccare il 10%.

Exit poll La 7:

Nello Musumeci 36,5 – 4o,5 %

Giancarlo Cancelleri  33,5 – 37,5 %

Fabrizio Micari 16 – 20%

Claudio Fava 6 – 9%

Exit poll Istituto Piepoli-Noto per Rai

Nello Musumeci 35 -39%

Giancarlo Cancelleri 33 – 37%

Fabrizio Micari 16 – 20%

Claudio Fava 7 – 11%

EXIT POLL SULLE LISTE Arrivano anche gli exit poll relativi alle singole liste a sostegno dei candidati presidente. Secondo il sondaggio realizzato da La 7 il Movimento Cinque Stelle si attesterebbe tra il 30 e il 34%. Nella coalizione di centrodestra Forza Italia sarebbe il primo partito con una percentuale compresa tra il 12 e il 15%, seguito dall’Udc tra il 6 e il 10%. La lista unica di Fratelli d’Italia e Noi con Salvini avrebbe tra il 5 e l’8%, mentre #DiventeràBellissima, il movimento fondato da Nello Musumeci, varrebbe dal 4 al 7%. Fanalino di coda nel centrodestra per i Popolari e autonomisti, che guadagnerebbero dal 3 al 6%. A rischio l’ingresso all’ARS.

Nel centrosinistra il Partito Democratico avrebbe dal 9 al 13% dei consensi, mentre Sicilia FuturaPSI varrebbe dal 3 al 6%. La lista Arcipelago Sicilia costituita dal movimento di Orlando con il supporto del Megafono di Rosario Crocetta guadagnerebbe dal 2 al 5%, stessa percentuale di Alternativa Popolare che rischierebbe così di non entrare a Palazzo dei Normanni. A sinistra di Micari la lista Cento passi per la Sicilia che sostiene il candidato presidente Claudio Fava avrebbe dal 5 al 9%. La lista Siciliani Liberi a sostegno del candidato indipendentista Roberto La Rosa, infine, è accreditata tra lo 0 e il 2%.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *