Bufera di vento su Catania e l’hinterland etneo, crolla controsoffitto al vecchio Garibaldi

Arrivano le prime segnalazioni di danni per la tempesta di vento che dalla notte scorsa flagella il  catanese. Circolazione bloccata sull’A18 e disservizi in tuta la provincia

CATANIA – Violente raffiche di vento dalla notte scorsa flagellano Catania e gran parte della provincia. Nel capoluogo etneo, tanta paura all’Ospedale Garibaldi Centro di Piazza Santa Maria del Gesù, dove si è verificato il crollo di parte del controsoffitto del nuovo reparto di Osservazione Breve Intensiva. Non si segnalano fortunatamente danni alle persone che erano presenti al momento del cedimento.

Gran lavoro per la Sala Operativa dei Vigili del fuoco dove sono arrivate centinaia di segnalazioni di cartelloni pubblicitari divelti, alberi abbattuti e oggetti che ostruiscono le strade in tutta la provincia.

Intorno all’1.30, un albero è caduto a Canalicchio in via Leucatia, all’altezza del chiosco Exagon, ostruendo completamente la carreggiata e danneggiando i tralicci della luce e alcuni cartelloni pubblicitari.

Dalle prime notizie non risulta che siano stati coinvolti veicoli. Sul posto gli uomini della Polizia stradale, che hanno interrotto la circolazione in attesa della rimozione dell’albero, e gli uomini dell’ENEL al lavoro per cercare di ripristinare la corrente nel tratto di strada ostruito. Si teme inoltre che ulteriori alberi presenti nei terreni limitrofi alla carreggiata possano essere sradicati dal vento.

Rami e fronde divelte anche in via Santa Sofia, in prossimità del Policlinico, e a San Giovanni Galermo nei pressi dell’Etna bar, dove le impalcature in metallo di alcuni cartelloni pubblicitari hanno ceduto cadendo in strada. Segnalati disagi anche nell’hinyerland catanese: a Zafferana la strada Fleri è stata bloccata da un albero abbattuto e altri danno sono stato registrati in giro per il paese. Difficoltà anche nella zona tra Viagrande, Misterbianco, Mascalucia, Gravina di Catania, Trecastagni e Sant’Agata li Battiati, dove è stato divelto un palo della pubblica illuminazione.

Per il forte vento sono stati dirotatti tre voli Ryanair, che avrebbero dovuto atterrare a Fontanarossa, a Comiso e a Lamezia. Disagi anche sull’autostrada A18 Messina-Catania per la caduta di un grosso albero sulla carreggiata in direzione del capoluogo etneo. Circolazione bloccata e uscita obbligatoria a Fiumefreddo. E’ chiuso anche il Casello di Giarre (direzione Catania) per la presenza di un palo della luce abbattuto sulla strada. La Statale che collega Fiumefreddo a Giarre al momento è l’unica via alternativa possibile.

Per tutelare l’incolumità pubblica dall’eventuale caduta di rami causata dalle avverse condizioni climatiche, con forti raffiche di vento, previste per oggi nell’allerta meteo della Protezione civile regionale, il Sindaco di Catania Enzo Bianco ha disposto la chiusura del Giardino Bellini e dei parchi e cimiteri comunali. Il provvedimento resterà in vigore sino all’emanazione di un nuovo bollettino meteo che indichi condizioni di miglioramento, saranno comunque assicurati tutti i servizi essenziali. L’amministrazione comunale raccomanda in ogni caso alla cittadinanza la massima prudenza e cautela.

IN AGGIORNAMENTO

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *