Via D’Amelio, il procuratore Gabriele Paci: “Ci saranno nuove indagini”

La requisitoria nel quarto processo per la strage

CALTANISSETTA – “Non siamo qui per fare processi ai giudici che si sono occupati dei processi Borsellino uno e Borsellino bis. Sappiamo quanto sia difficile giudicare. Ma c’è una enorme quantità di interrogativi a cui dare risposta e ci saranno nuove indagini per questo”. Sono le parole pronunciate dal Procuratore aggiunto di Caltanissetta Gabriele Paci nel corso della requisitoria nel quarto processo per la strage di via D’Amelio. Il Procuratore aggiunto – parlando davanti ai giudici della Corte d’Assise nissena – ha iniziato a trattare la questione del presunto depistaggio nelle prime indagini sulla Strage di via D’Amelio, con le dichiarazioni dei falsi pentiti che portarono alla condanna di otto persone estranee ai fatti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *