Ancora violenza a Catania: aggrediti due dipendenti comunali al Cimitero

A darne l’annuncio il sindaco Bianco, che su Facebook denuncia “un nuovo inaccettabile episodio di violenza” a pochi giorni dall’aggressione all’Ispettore Licari

Cimitero

CATANIA – Un nuovo caso di violenza si è verificato in queste ore a Catania. A darne l’annuncio il sindaco Enzo Bianco, che in un post su Facebook denuncia una aggressione ai danni di due dipendenti comunali in servizi presso il Cimitero di Catania. “Un nuovo, grave, inaccettabile episodio di violenza verso dipendenti comunali che volevano far rispettare le regole! – scrive il primo cittadino – A seguito dell’allerta meteo che segnalava il rischio di fortissimi venti anche a Catania, con rischio di caduta rami, ho emesso una ordinanza con chiusura nel pomeriggio di ieri dei Parchi cittadini e del Cimitero. Proprio al Cimitero due dipendenti della Catania Multiservizi che stavano facendo rispettare l’Ordinanza, sono stati selvaggiamente aggrediti da alcune persone che non volevano uscire. Domattina i vertici di Multiservizi su mia precisa direttiva, presenteranno denuncia”.

L’episodio arriva a poco più di una settimana dai fatti di via del Rotolo, che avevano visto l’Ispettore della Polizia Municipale Luigi Licari aggredito per aver impedito ad una persona su uno scooter – successivamente identificata nel ventiduenne Orazio Di Grazia – di accedere ad una strada transennata. Un divieto che aveva scatenato una feroce reazione lasciando il vigile urbano in fin di vita. Pochi giorni dopo un nuovo episodio di violenza turba la cittadinanza. “Spero che anche stavolta i responsabili siano individuati – conclude il primo cittadino – È difficile far rispettare le regole nella nostra città. Una minoranza arrogante e incivile resiste e reagisce ma con l’aiuto delle forze di polizia e della Magistratura ce la faremo”. 

Articoli correlati

2

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *